Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

21apr/190

Accadde oggi: nasce Piero Calamandrei

21 aprile

1889 – Nasce a Firenze Piero Calamandrei, giornalista, giurista, politico e docente universitario italiano.
Fu uno dei redattori del codice di procedura civile del 1942, in parte ancora in vigore, Manifestò sempre la sua avversione alla dittatura fascista e, dopo la Liberazione, partecipò attivamente alla stesura della nuova Costituzione. (In fondo potrai ascoltare il discorso di Calamandrei sulla Costituzione agli studenti a Milano nel 1955)

20apr/190

Accadde oggi: Billie Holiday registra “Strange Fruit”

20 aprile

1939 – La piccola casa discografica indipendente Commodore Records, specializzata in musica jazz, registra la canzone Strange Fruit di Billie Holiday.
Il brano, la cui musica e il testo sono di Abel Meeropol, è una forte denuncia contro i linciaggi dei neri nel sud degli Stati Uniti e una delle prime espressioni del movimento per i diritti civili: l’espressione Strange Fruit è diventata un simbolo per “linciaggio”. Infatti, lo “strano frutto” di cui si parla nella canzone è il corpo di un nero che penzola da un albero. La potenza simbolica ed emotiva del testo deriva dal contrasto fra l’immagine evocata di un Sud rurale e tradizionale e la realtà brutale dei linciaggi e del razzismo.
(Se continui a leggere potrai vedere il testo e sentire la canzone nella versione originale di Billie Holiday e in quella successiva di Nina Simone)

19apr/190

Accadde oggi: l’Italia fascista e la difesa della razza

19 aprile

1937 – Il regime fascista emana il Regio Decreto n° 880 con cui si vieta il matrimonio e la convivenza (madamismo) degli italiani coi “sudditi delle colonie africane”.
E’ il primo di una serie di provvedimenti (Leggi razziali) che vengono varati fino alla fine degli anni trenta a tutela della razza. Queste leggi saranno tese a colpire soprattutto, ma non solo, le persone di religione ebraica e si fonderanno in primo luogo sui principi esplicitati nel “Manifesto della Razza” pubblicato nel primo numero della rivista “La Difesa della Razza“.
(In fondo un filmato con un discorso di Mussolini sulla difesa della razza e una sequenza de “La vita è bella” di Benigni sulla difesa della razza)

18apr/190

Accadde oggi: le elezioni politiche del 1948

18 aprile

1948 – Si tengono le prime elezioni italiane, dopo quelle svoltesi due anni prima per la costituzione dell’Assemblea Costituente. Il 1º gennaio era entrata in vigore la Costituzione Italiana.
L’esito delle elezioni premiò la Democrazia Cristiana, che raggiunse quasi la maggioranza assoluta dei voti, fermandosi al 48,5%. Subito dopo c’era il Fronte Democratico Popolare, che prese appena il 31%, seguito dall’Unità Socialista, contenente principalmente il PSDI di Saragat e altre forze di centrosinistra. Il governo, quindi, rimaneva, grazie all’alleanza con altre forze minori, saldamente nelle mani di De Gasperi, che poté formare il suo quinto governo, entrato in carica il 23 maggio 1948.
(In fondo un filmato sulle elezioni del 1948 curato da Indro Montanelli)

17apr/190

Accadde oggi: l’invasione della Baia dei Porci a Cuba

17 aprile

1961 – 1.511 esuli cubani emigrati negli Stati Uniti, finanziati e appoggiati dalla CIA, tentano di invadere Cuba per rovesciare il governo di Fidel Castro. Sbarcano nella Baia dei Porci con l’obbiettivo di riunirsi ai guerriglieri anticastristi già presenti sul territorio cubano e organizzare una sollevazione popolare.
Il tentativo si rivelerà un fallimento e si concluderà dopo solo due giorni con la disfatta degli invasori (se continui a leggere in fondo potrai vedere un breve filmato in cui Che Guevara annuncia la sconfitta degli invasori).

16apr/19Off

Il sociologo De Masi “Lavorare meno è possibile“

Intervista al sociologo Domenico De Mas di Armando D. (Libero 14.419 “Lavorare meno è possibile, ma la sinistra non capisce. Il renzismo? Ha portato caos e analfabetismo” Il sociologo a Libero: “Non si producono più bulloni ma idee”, e manda un messaggio al Pd: “O si allea con i 5 stelle o Salvini governerà altri cento anni”

“”Ridurre l’orario di lavoro è possibile”, anzi, indispensabile. Ne è convinto il sociologo Domenico De Masi che, in un’intervista a Libero, spiega che la misura, per quanto difficile da applicare, sia necessaria e non debba essere accompagnata da una riduzione del salario. Uomo storicamente di sinistra, si rammarica del fatto che proprio a sinistra questo concetto non sia compreso. Il riferimento che fa il sociologo è alle critiche che la Cgil ha indirizzato al presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, che aveva avanzato questa proposta. Il mondo dell’occupazione è stato modificato radicalmente negli ultimi anni e proprio per questo ha senso la proposta della riduzione dell’orario di lavoro.

16apr/19Off

Citazione di Alain Touraine: eguaglianza e diversita’

”Com’è possibile coniugare eguaglianza e diversità? Esiste per me una sola risposta: l’associazione di democrazia politica e diversità culturale, fondate sulla libertà del Soggetto. Non è possibile una società multiculturale senza ricorrere a un principio universalista che consenta la comunicazione fra individui e gruppi socialmente e culturalmente diversi. Ma non è possibile una società multiculturale neanche se questo principio universalista afferma poi una concezione dell’organizzazione sociale e della vita personale da considerarsi normativa e superiore alle altre. Il richiamo alla libera costruzione della vita personale è l’unico principio universalista che non impone alcuna forma di organizzazione della società e delle pratiche culturali. E che non si riduce però, al lassismo o alla mera tolleranza, anzitutto perché impone il rispetto della libertà di ciascuno, e dunque il rifiuto dell’esclusione; e poi perché  esige che ogni riferimento all’identità culturale si legittimi con il ricorso alla libertà e all’uguaglianza di tutti gli individui, e non con il richiamo  a un ordine sociale, a una tradizione, o a esigenze di ordine pubblico.””

Citazione di Alain Touraine

16apr/190

Accadde oggi: ucciso Iqbal Masih

16 aprile

1995 – Nel giorno di Pasqua, sicari della mafia dei fabbricanti di tappeti sparano a bruciapelo contro Iqbal Masih uccidendolo, mentre corre in bicicletta nella città di Muridke, vicino a Lahore in Pakistan.
Iqbal aveva tredici anni e dall’età di quattro anni aveva lavorato, in condizioni di schiavitù, nelle fabbriche di tappeti. Si era ribellato a questa condizione, era fuggito ed era diventato il simbolo della lotta contro il lavoro minorile.
(In fondo si potrà vedere un filmato sulla storia di Iqbal)

15apr/19Off

Citazione di Karl R. Popper

““La credenza propria di un liberale – la credenza cioè nella possibilità che si diano una regolamentazione legale, una giustizia uguale per tutti, dei diritti fondamentali e una società libera – può sopravvivere  facilmente alla contestazione che i giudici non sono onniscienti, che possono fare errori riguardo ai fatti e che, in pratica, la giustizia assoluta non è mai realizzata appieno  nei particolari casi legali. Ma ben difficilmente la credenza nella possibilità di una regolamentazione legale, della giustizia e della libertà può sopravvivere all’accettazione di un’epistemologia che insegna che non ci sono fatti  0ggettivi.””

Citazione di Karl R. Popper

15apr/190

Accadde oggi: nasce Giovanni Amendola

15 aprile

1882 – Nasce a Salerno Giovanni Amendola, giornalista e politico.
Da giornalista, dopo essere stato per lunghi anni collaboratore del Corriere della Sera, nel 1922 diede vita, insieme ad altri intellettuali, al quotidiano Il Mondo, destinato a diventare nel giro di pochi anni una delle voci più autorevoli della stampa antifascista.
Da politico, era fautore di una linea liberal-democratica e si schierò decisamente contro il fascismo, non accettando le posizioni di compromesso che, sin dal 1921, avanzarono altri esponenti della classe dirigente come Giolitti e Salandra. Fu tra i primi a riconoscere la natura “religiosa” del fascismo e, probabilmente, si deve a lui il termine totalitarismo. (In fondo potrai vedere la ricostruzione dell’aggressione ad Amendola nel documentario “L’opposizione al fascismo” di Ermanno Olmi)