Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

16giu/19Off

Quei leader di sinistra che hanno dimenticato la fatica dei lavoratori

Articolo di Gad Lerner (Repubblica 15.6.19) “Milioni di voti perduti anche per la scarsa credibilità dei dirigenti. Cofferati: torno alla Pirelli. Poi cambia idea. E Chiamparino sceglie

“”«Siamo nati in un mondo senza diritti e tutele: molti di noi non sanno cosa sono». Lo raccontava ieri su Repubblica a Marco Patucchi un ventisettenne meccanico stampista della Omron di Frosinone, somministrato – cioè affittato – da Adecco alla multinazionale per cui lavora. Per la prima volta quel giovane ha partecipato a uno sciopero generale dei metalmeccanici, tutelato da un contratto a tempo indeterminato ottenuto dopo anni di precariato. Forse è un’avvisaglia. La sensazione che la misura è colma, e che il futuro dell’industria italiana non si trova affatto in buone mani, sta spingendo i sindacati a ritrovare l’unità perduta. E chi sciopera non prova certo imbarazzo a farlo contro un governo che pure aveva votato. Magari anche solo per marcare la sua distanza siderale da una sinistra ai suoi occhi sfregiata dal marchio d’infamia del privilegio.

16giu/19Off

La sinistra ecosocialista e femminista di cui abbiamo bisogno

Articolo di Fulvia Bandoli (manifesto 16.6.19)

““Sui rapporti tra Ambientalismo e Sinistra andrei a quando quel rapporto c’era, pur tra molte contraddizioni. E infatti il partito Verde in Italia non è mai decollato per due ragioni. La prima è l’eccessiva chiusura e autosufficienza dopo l’esperienza positiva delle Liste Verdi locali. Ma soprattutto a causa della scelta della Sinistra (Pci, Pds, Ds) di confrontarsi con la questione ambientale. L’ecologia non è mai stata territorio solo dei Verdi o delle associazioni ambientaliste. Dalla fine degli anni ‘70 al 2004 tanti ecologisti come Laura Conti, Giorgio Nebbia, Antonio Cederna, Carla Ravaioli, Massimo Serafini, Enzo Tiezzi e molti altri dopo di loro, vengono eletti in Parlamento dal Pci/Pds o chiamati nelle giunte locali.

16giu/190

Accadde oggi: Valentina Tereškova, prima donna nello spazio

16 giugno

1963 – Dal cosmodromo di Bajkonur viene lanciata in orbita la navicella Vostok 6 con a bordo Valentina Tereškova, la prima donna ad effettuare una missione nello spazio.
Il 19 giugno la Tereškova atterrò nelle vicinanze di Novosibirsk, dove venne accolta e calorosamente festeggiata dalla folla. Pochi giorni dopo le venne conferita a Mosca un’alta onorificenza, cioè il titolo di Pilota-cosmonauta dell’Unione Sovietica.
A novembre dello stesso anno sposò Andrijan Nikolaev, cosmonauta che aveva partecipato alla missione Vostok 3. Il matrimonio venne celebrato a Mosca e usato per fini propagandistici sovietici. (In fondo potrai vedere una sequenza di foto dedicate all’impresa della Tereškova, accompagnate da una canzoncina d’epoca a lei dedicata “Valentina Twist)

16giu/19Off

Fausto Amodei “In Italia nessuno dice piu’ pane al pane, vino al vino”

Articolo di Marinella (Stampa 15.6.19)

“”Un bel gruzzolo di scrittori e architetti, avvocati e poeti, etnomusicologi, giornalisti e letterati. Un combo torinese. Vivevano del loro lavoro ma coltivavano con tenacia la passione per la canzone sociale, che volteggiava per metafore o faceva le pulci in musica ad Andreotti e Fanfani cantandone le malefatte. Cantacronache nacque come contraltare ostinato alla canzone stupidina che si era andata affermando soprattutto a Sanremo, dove le mamme del mondo erano tutte belle. Qui, invece, si badava ai contenuti più che alla musica. Attivo fra il 1957 e il 1963, il gruppo si era riempito di personaggi eterogenei come Italo Calvino, Franco Fortini, Sergio Liberovici, Emilio Jona, Michele Straniero, Margot, Fausto Amodei; tutti scrutati dall’occhio affettuoso e complice di Umberto Eco. Da loro finirono per discendere anni dopo i cantautori, e se De André si ispirò apertamente alla pacifista Dove vola l’avvoltoio di Calvino per la Guerra di Piero, Francesco Guccini confessò poi non a caso di esser stato influenzato da Fausto Amodei, che fra tutti appare ancora il più moderno, il più vicino alla canzone d’autore che noi conosciamo.

15giu/190

Accadde oggi: Giovanni Senzaterra firma la Magna Charta

15 giugno copia

1215 – Il re inglese aveva ingaggiato una guerra con il regno di Francia finanziata tramite una forte tassazione dei baroni del Regno, suoi feudatari diretti, che ne denunciarono pubblicamente l’arbitrarietà. A causa dell’esito negativo della guerra e della successiva rivolta dei baroni, che rifiutarono la fedeltà al re, Giovanni Senzaterra, durante l’incontro con i ribelli avvenuto il 15 giugno nella brughiera di Runnymede, si vide costretto, in cambio della rinnovata obbedienza, a una serie di concessioni che costituiscono il contenuto principale della Magna Charta. Il documento sanciva e ampliava i loro diritti e riduceva il potere del regnante d’Inghilterra. Papa Innocenzo III non gradì e annullò con una bolla pontificia la Magna Charta in nome della difesa della sovranità della Chiesa.
(Alla fine puoi vedere il testo della Magna Charta in versione italiana)

15giu/19Off

Citazioni: Liberta’

“”La libertà’ è la sola cosa che gli uomini non desiderano, visto che, se la desiderassero, l’otterrebbero”

Étienne de la Boétie

14giu/190

Accadde oggi: muore Emmeline Pankhurst

14 giugno

1928 – Attivista e politica britannica proveniente da una famiglia dell’alta borghesia, guidò il movimento “suffragista” inglese. Promotrice di vari gruppi, primo fra tutti la Lega per il diritto di voto alle donne che riuscì ad ottenere nel 1894 limitatamente alle elezioni locali, fondò successivamente il Women’s Social and Political Union, che si prefiggeva come principale obbiettivo di lotta civile l’estensione del suffragio alle donne. Il movimento, che si proponeva come forza esterna alle formazioni partitiche e spesso fu a queste contrapposto, ottenne il suffragio femminile per la camera dei Comuni nel 1918.
(Alla fine potrai vedere un breve filmato sulla lotta delle donne e su Emmeline Pankhurst)

13giu/19Off

L’Immigrazione e’ davvero un problema cosi’ grande?

Articolo di Carlo Rovelli (Corriere 9.6.19) “Esagerazioni. Non siamo ridicoli: la nostra civiltà non è in pericolo per l’arrivo di qualche straniero

“”Nella furia della polemica, la politica della Lega, ora primo partito d’Italia, viene più volte tacciata di «fascismo». Per una parte considerevole del nostro Paese, «fascista» è il peggior insulto politico. Per un’altra, non so quanto estesa, evoca quasi nostalgia, se non vanto. Talvolta i leader della Lega hanno strizzato l’occhio a quest’altra parte, con linguaggio o piccole azioni più o meno simboliche. Ma ci sono davvero somiglianze fra l’attuale politica della Lega e la politica dei partiti fascisti degli anni Trenta, in Italia, Germania e Spagna? Ce n’è una importante. Riconoscerla può essere indicazione utile per chi si oppone alla politica della Lega: la risposta attuale a questo aspetto della politica leghista, infatti, è forse nobile, ma mi sembra politicamente inefficace.
Mi riferisco alla strategia politica che fa di una questione marginale il centro del discorso politico, addita un gruppo minoritario come problema centrale, ingigantisce i problemi che questo gruppo solleva, ne fa il capro espiatorio per le difficoltà del Paese, e raccoglie consenso convogliando rabbia e paura contro di esso.

13giu/190

Accadde oggi: pubblicati i Pentagon Papers

13 giugno

1971 – Il New York Times inizia la pubblicazione di una serie di articoli sui “Pentagon Papers“.
Questi documenti erano uno studio, coperto dal segreto di stato, commissionato dal ministero della Difesa (il Pentagono) per stabilire in che modo e perché gli Stati Uniti si erano impegnati nella disastrosa guerra del Vietnam.
La ricostruzione, che risaliva al 1967, dimostrava, tra l’altro, che il celebre incidente del Golfo del Tonchino in seguito al quale il presidente Lyndon Johnson si appellò al Congresso e fu di fatto autorizzato ad entrare in guerra, era un falso. Quattro anni dopo un analista della CIA di nome Daniel Ellsberg, sconvolto da quanto scoperto, consegnò a due giornali i “Pentagon Papers“.
(In fondo potrai vedere il trailer di un recente documentario “The most dangerous man in America” su questo argomento, che è stato scelto fra i candidati agli Oscar per il 2010)

13giu/19Off

Citazioni: anticonformismo

””Nella nostra epoca il semplice esempio di anticonformismo, il mero rifiuto di piegarsi alla consuetudine, è di per se stesso un servigio all’umanità. Proprio perché la tirannia dell’opinione è tale da rendere riprovevole l’eccentricità, per infrangere l’oppressione è auspicabile che gli uomini siano eccentrici””

John Stuart Mill