Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

25feb/180

Accadde oggi: nasce Benedetto Croce

25 febbraio

1866 – Nasce a Pescasseroli, in Abruzzo, Benedetto Croce, filosofo, storico, scrittore e politico italiano, principale ideologo del liberalismo novecentesco italiano e “rifondatore” del Partito Liberale.
Ministro della Pubblica Istruzione nell’ultimo governo Giolitti, elaborò una riforma della pubblica istruzione che fu poi ripresa ed attuata da Giovanni Gentile.
Ruppe definitivamente col fascismo, dopo il delitto Matteotti (10 giugno 1924). Nello stesso anno interruppe la sua amicizia con Giovanni Gentile, per discrepanze filosofiche e soprattutto politiche. Gentile infatti, con la pubblicazione del Manifesto degli intellettuali fascisti nel 1925, si era infatti schierato definitivamente dalla parte del fascismo.
Croce rispose aderendo all’invito di Giovanni Amendola, pubblicando a sua volta su “Il Mondo” il 1º maggio 1925, il Manifesto degli intellettuali antifascisti nel quale veniva denunciata la violenza e la soppressione della libertà di stampa da parte del regime.
(In fondo in un filmato Toni Servillo legge alcuni brani da Alessandro Manzoni e da Benedetto Croce)

24feb/180

Evento del giorno: la Germania invade l’Estonia

24 febbraio copia Nel febbraio 1919 i capi dell’esercito dichiararono il territorio libero dal nemico: il 2 febbraio 1920 Estonia e Russia siglarono il trattato di Tartu che sanciva l’indipendenza della Repubblica d’Estonia. I termini dell’accordo prevedevano che la Russia rinunciasse per sempre ad ogni diritto sul territorio estone. La Repubblica d’Estonia ottenne riconoscimento internazionale ed entrò nella Società delle Nazioni nel 1921. L’indipendenza durò 22 anni. In questo periodo fu intrapresa una stagione riformistica per adeguarsi agli standard europei per uno stato sovrano: la più importante fu la riforma agraria del 1919, con cui furono ridistribuite le terre appartenenti alla nobiltà al popolo, in particolare ai volontari durante la guerra di liberazione.  La prima Costituzione, adottata nel 1920, stabilì una forma di governo parlamentare. (Continuando, il filmato “Madrigali a Tallin“)

23feb/180

Accadde oggi: viene composta la Bibbia di Gutemberg

23 febbraio copia E’ il primo libro a stampa, destinato a rivoluzionare il leggere e lo scrivere.
Venduta per sottoscrizione, questa bibbia latina fu originariamente acquistata da istituzioni religiose, essenzialmente monasteri. Su una tiratura di circa 180 esemplari, 48 si sono conservati fino ad oggi, e alcune pagine sciolte si trovano in alcune biblioteche, come quella del museo Correr di Venezia o la biblioteca municipale di Colmar. La maggioranza degli esemplari si trova in Germania. In Francia, la Bibliothèque nationale de France ne possiede tre copie su pergamena, e la bibliothèque Mazarine una copia su carta. In Svizzera, la fondazione Martin Bodmer espone permanentemente il suo esemplare vicino a Ginevra. Realizzata a Magonza tra il 1452 e il 1455 sotto la responsabilità di Johannes Gutenberg e dei suoi soci, la bibbia di Gutenberg si compone di due volumi di formato in-folio di 324 e 319 pagine. Riproduce il testo della Vulgata, la bibbia latina tradotta da san Gerolamo: l’Antico Testamento occupa il primo volume e una parte del secondo, che contiene anche tutto il Nuovo Testamento.
(Continuando, 2 filmati in inglese, ‘Gutenberg & the impact of the Printing Press‘ e ‘How a Gutenberg printing press works‘)

22feb/180

Accadde oggi: nasce Arthur Schopenhauer

22 febbraio copia«Quale insidiosa ed astuta insinuazione nella parola “ateismo”!
Come se il teismo fosse la cosa più naturale del mondo.»
(Parerga e Frammenti postumi)

Fondamentalmente in pieno accordo con i dettami della sua filosofia, manifestò un sempre più acuto disagio nei confronti dei contatti umani (ciò che gli procurò, in città, la fama di irriducibile misantropo) e uno scarso interesse, almeno in via ufficiale, per le vicende politiche dell’epoca quali furono, ad esempio, i moti rivoluzionari del 1848; eppure pare che proprio alla vigilia della sua scomparsa fosse interessato ai problemi politici dell’unità italiana negli anni sessanta. I tardi riconoscimenti di critica e pubblico servirono, suppositivamente, ad attenuare i tratti più intransigenti del carattere del filosofo, ciò che gli procurò negli ultimi anni della sua esistenza una ristretta, ma interessata e fedelissima cerchia di (come egli stesso amò definirli) devoti “apostoli”, tra cui il compositore Wagner.
(
Se continui filmato con aforismi di Schopenhauer, che Nietzsche definì «il primo ateo dichiarato e irremovibile che noi tedeschi abbiamo avuto»)

21feb/180

Accadde oggi: assassinio di Malcolm X

21 febbraio copia I funerali di Malcolm X, tenutisi il 27 febbraio 1965 a Harlem, raccolsero oltre 1.500.000 persone. Tre membri della Nation of Islam (N.O.I.) furono arrestati per il suo assassinio e condannati per omicidio nel marzo del 1966, tuttavia il solo Hayer confessò le proprie responsabilità sull’omicidio, mentre in seguito vennero fatti altri nomi sui mandanti, tutti in seno alla Nation of Islam. Malcom, è stato un attivista statunitense a favore dei diritti degli afroamericani e dei diritti umani in genere. Sostenne che la religione islamica fosse capace di abbattere ogni barriera razziale e ogni forma di discriminazione. Il suo nome deriva dalla contestazione dell’usanza storica di mettere agli schiavi neri negli Stati Uniti d’America il cognome dei loro padroni. Sebbene non fosse figlio di schiavi, l’origine del suo cognome di Malcolm il prinascita era riconducibile ai padroni presso cui avevano servito un tempo i suoi antenati. La scelta di “X” come cognome volle dunque rappresentare il rifiuto di accettare questo legame anagrafico con i padroni di un tempo. (Alla fine un’intervista televisiva a Malcom X, divisa in due parti e  sottotitolata in italiano)

20feb/180

Accadde oggi: approvazione della legge Merlin

20 febbraio copia Indro Montanelli diede alle stampe un polemico pamphlet intitolato “Addio, Wanda!”, . « … in Italia un colpo di piccone alle case chiuse fa crollare l’intero edificio, basato su tre fondamentali puntelli, la Fede cattolica, la Patria e la Famiglia. Perché era nei cosiddetti postriboli che queste tre istituzioni trovavano la più sicura garanzia…”"

Questo provvedimento legislativo Merlin fu il principale dell’attività politica della parlamentare socialista, che intese seguire l’esempio dell’attivista francese (ed ex-prostituta) Marthe Richard sotto la cui spinta già nel 1946 erano stati chiusi i postriboli di Francia.) Una prima versione del suo disegno di legge in materia di abolizione delle case chiuse in Italia, era stato presentato nel 48 dalla senatrice socialista. La legge passò 10 anni dopo ,con il parere contrario dei monarchici e missini, il progetto divenne legge dopo un lunghissimo iter parlamentare: veniva abolita la regolamentazione statale della prostituzione e si disponevano sanzioni nei confronti dello sfruttamento della prostituzione.
(Alla fine un filmato su Angelina Merlin)

19feb/180

Accadde oggi: nasce Niccolo’ Copernico

19 febbraio copia «In medio vero omnium residet Sol» «E in mezzo a tutto sta il Sole»


Il De revolutionibus orbium coelestium (in italiano Le Rivoluzioni dei corpi celesti) è il famoso trattato astronomico di Niccolò Copernico (Mikołaj Kopernik, lat. Nicolaus Copernicus), pubblicato per la prima volta a Norimberga nel 1543, per la precisione il 24 maggio, giorno in cui curiosamente morì l’autore. In questo testo Copernico descrive il frutto dei suoi studi parlando del movimento degli oggetti del cielo e l’opera si configura quindi come l’esposizione del sistema eliocentrico copernicano. Le innovazioni rispetto al sistema geocentrico tolemaico sono oggettivamente poche, ma erano comunque importanti punti di arrivo. Nel 1543, nonostante l’opposizione dell’autore ormai in fin di vita, il testo venne pubblicato facendogli precedere una premessa anonima (Ad lectorem de hypothesibus husius operis ,”Al lettore sulle ipotesi di quest’opera”) che per lungo tempo fu attribuita allo stesso Copernico ma che, successivamente (precisamente da Keplero nel 1609), venne fatta correttamente risalire al teologo luterano Andrea Osiander.
(Alla fine un breve filmato sulla teoria copernicana, Galileo e la Chiesa)

18feb/180

Accadde oggi: muore Robert Oppenheimer

18 febbraio copia « Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi. »

Il suo nome e la sua fama sono legati soprattutto alla costruzione della prima bomba atomica e alla crisi di coscienza che lo indusse a rifiutare quella della bomba all’idrogeno. Fu sottoposto ad inchiesta per questo negli USA, e gli fu vietato l’accesso ai segreti atomici negli anni della guerra fredda.

E’ stato il primo fisico a capire l’effetto tunnel quantistico, con le sue ricerche si è avvicinato alla scoperta del positrone, portò avanti la teoria sulle piogge di raggi cosmici, e verificò il collassamento di grandi stelle causato dalla forza gravitazionale. I suoi studi si svolsero negli Usa e in Europa, nel 1939 pubblicò La contrazione gravitazionale dove gettò le basi teoriche sulle ultime fasi dei processi stellari, ipotizzando la presenza delle stelle di neutroni e dei buchi neri. Oppenheimer eccelleva per chiarezza di idee, capacità di sintesi, intuizione e doti organizzative. Perciò, nel 1942, il Governo degli Stati Uniti lo chiamò a dirigere il Progetto Manhattan. A tal fine, Oppenheimer si circondò dei migliori fisici nucleari del mondo, costituendo il gruppo di ricerca più importante che sia mai esistito in tutta la storia della scienza. Ma, a differenza di molti suoi colleghi, fu sempre consapevole della propria parte di responsabilità per il lancio dell’atomica su Hiroshima e Nagasaki. I fisici hanno conosciuto il peccato fu il suo sconsolato commento dopo l’esplosione della bomba di Hiroshima.
(Alla fine un breve filmato con  intervista, in inglese, a Oppenheimer).

17feb/180

Accadde oggi: il rogo di Giordano Bruno

17 febbraio copia “La qual natura (come devi sapere) non è altro che dio nelle cose”

«Forse tremate più voi nel pronunciare questa sentenza che io nell’ascoltarla»

Gran parte delle notizie biografiche del filosofo ci sono state fornite da lui stesso durante il lungo processo a cui fu sottoposto dall’Inquisizione, fino alla condanna definitiva, a causa delle sue idee religiose e teorie dell’Universo e concezioni religiose e di fede. Entrato giovanissimo in convento, che egli non fosse entrato fra i domenicani per tutelare l’ortodossia della fede cattolica lo rivelò subito l’episodio – narrato dallo stesso Bruno al processo – nel quale fra’ Giordano, nel convento di San Domenico, buttò via le immagini dei santi in suo possesso, conservando solo il crocefisso. La sua indipendenza di pensiero e la sua insofferenza verso l’osservanza dei dogmi si manifestò inequivocabilmente: giudizi sull’arianesimo, dubbi sulla Trinità. Viene denunciato e temendo un arresto fugge a Roma, da cui si allontana forse per un sospetto di omicidio. Comincia la peregrinazione per l’Europa e la stesura delle sue opere più famose. Abbandona l’abito monacale, aderisce al calvinismo e fa lavori disparati. Anche la sua adesione al calvinismo era mirata a questo scopo.
(Alla fine il filmato “Alzate la testa”, tratto da “Giordano Bruno” di Giuliano Montaldo interpretato da Gian Maria Volonté)

16feb/180

Accadde oggi: muore Keith Haring

16 febbraio copia « Mi è sempre più chiaro che l’arte non è un’attività
elitaria riservata all’apprezzamento di pochi.
L’arte è per tutti, e questo è il fine a cui voglio lavorare. »

Immediate, semplici e dirette, le sue composizioni attirano facilmente l’attenzione di chi guarda e si possono leggere a più livelli, che possono andare da un piano più superficiale e divertito, alla scoperta di un umorismo graffiante e allucinato.
Nel 1976, sull’onda della nuova contestazione giovanile e della cultura hippie, gira gli Stati Uniti in autostop, facendo tappa nelle varie città del paese allo scopo di osservare più da vicino i lavori degli artisti della scena americana, quelli così spesso visti solo sulle pagine patinate delle riviste specializzate. Tornato a Pittsburgh lo stesso anno, entra all’Università e tiene la sua prima importante esposizione al Pittsburgh Arts and Crafts Center. Figlio della cultura di strada, parto felice della cosiddetta street art newyorkese, prima della sua consacrazione all’interno del mondo “ufficiale” dell’arte è stato inizialmente un emarginato. Nel 1978 entra alla School of Visual Arts di New York, diventando noto nei primi anni ’80 con i murales realizzati nelle metropolitane e, più tardi, con i lavori esposti qua e là, fra Club di vario genere e “vernissage” più o meno improvvisati.
(alla fine il filmato The best of Keith Haring)