Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

12apr/180

Accadde oggi: Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio

12 aprile

1961 – Yuri Gagarin, cosmonauta sovietico, alle ore 9.07 di Mosca parte per il suo volo spaziale all’interno della navicella Vostok 1 (Oriente 1) del peso di 4,7 tonnellate. Compie un’intera orbita ellittica attorno alla Terra, raggiungendo un’altitudine massima di 302 km e viaggiando ad una velocità di 27.400 km/ora. Dopo 108 minuti di volo intorno al nostro pianeta, senza avere il controllo della navicella spaziale guidata da un computer controllato dalla base, la capsula frena la sua corsa accendendo i retrorazzi, in modo da consentire il rientro nell’atmosfera terrestre. Gagarin viene espulso dall’abitacolo e paracadutato a terra in un campo. E’ il primo uomo a viaggiare nello spazio. (In fondo si potrà vedere un filmato sul volo di Gagarin)

Migliaia di russi lo attendono al suo ritorno e la sua impresa ha una grande eco in tutto il mondo.180px-Convert_ru_kosmos077
L’exploit di Gagarin è un trionfo per l’Unione Sovietica. Il volo nello spazio è stato segnato indelebilmente dalla guerra fredda, e ogni lancio era l’occasione – per una superpotenza o per l’altra – di piantare la propria bandiera.
Subito dopo il successo sovietico, il presidente Kennedy il 25 maggio, in un discorso storico, annuncia il traguardo degli Stati Uniti: far sbarcare un uomo sulla Luna prima dell’Unione Sovietica. Gli Stati Uniti avrebbero recuperato il terreno che li separava dai sovietici, arrivando sulla Luna solo otto anni più tardi.
Gagarin morirà in un incidente di volo il 27 marzo 1968, sette anni dopo la sua grande impresa, schiantandosi al suolo a bordo di un piccolo caccia MiG.

 

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.