Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

27apr/20Off

Accadde oggi: nasce Mary Wollstonecraft

27 aprile

1759 - Nasce Londra Mary Wollstonecraft, scrittrice e pedagogista, donna ed intellettuale ribelle ad ogni convenzione.
Antesignana del femminismo, è nota soprattutto per il suo libro "A Vindication of the Rights of Woman", nel quale sostenne, contro la prevalente opinione del tempo, che le donne non sono inferiori per natura agli uomini, anche se la diversa educazione a loro riservata nella società le pone in una condizione di inferiorità e di subordinazione.
(In fondo un breve filmato su Mary Wollstonecraft)
Mary era nata da una famiglia di condizioni economiche modeste; a diciannove anni, a causa della rovina economica del padre, aveva cominciato a lavorare, dapprima aprendo una scuola insieme alle sue sorelle, poi come istitutrice. Parallelamente aveva iniziato anche a scrivere, riversando da subito nei suoi libri la presa di coscienza delle ingiustizie subite dalla donne, di cui fin da piccola si era resa conto, ribellandosi al padre violento che infliggeva maltrattamenti alla moglie e alle figlie
Nel 1792, forte della convinzione che l’educazione fosse fondamentale per la liberazione della donne e che, educandole, lo Stato avrebbe formato delle mogli, delle madri e delle cittadine migliori, pubblicò il libro “A Vindication of the Rights of Woman”, il primo manifesto del femminismo.
Nel dicembre dello stesso anno lasciò Londra e si recò a Parigi, nella Francia rivoluzionaria; qui entrò in contatto con i girondini, intellettuali schierati a favore delle donne, con i quali predispose un progetto per l’istruzione popolare, e conobbe Gilbert Imlay, un ufficiale dell’esercito americano, un avventuriero, per il quale cominciò a nutrire una profonda passione. Ma, subito dopo la nascita della loro figlia Fanny, costui l’abbandonò.
Mary tornò allora a Londra e in preda a una grave depressione, un giorno cercò di suicidarsi gettandosi nel Tamigi, ma fu salvata. Ripresasi dalla depressione, ritrovò il filosofo e saggista William Godwin, figura di spicco tra i letterati radicali, uomo di levatura umana ed intellettuale ben diversa da quella del suo precedente compagno.
Nel 1797, creando scandalo perché già incinta, Mary sposò William Godwin. La loro unione durò pochi mesi: il 30 agosto 1797 diede alla luce la sua seconda figlia, Mary, ma le conseguenze del parto furono fatali alla madre, che morì il 10 settembre di setticemia.
La seconda figlia Mary Wollstonecraft Godwin, più nota come Mary Shelley (dal cognome del marito il poeta Shelley), fu pure essa una famosissima scrittrice autrice del romanzo Frankestein.

 

Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.