Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

1mag/22Off

Accadde oggi: la Festa dei Lavoratori

01 maggio

1886 - Il Primo Maggio i lavoratori di Chicago scesero in sciopero a sostegno della richiesta della giornata lavorativa di 8 ore, dimostrando la più grande solidarietà di classe che il movimento operaio americano avesse mai sperimentato fino ad allora con una mobilitazione che ebbe una grande importanza politica per il movimento. Queste lotte furono oggetto di una brutale repressione da parte della polizia e il 4 maggio ci furono quelli che vennero poi chiamati “i fatti di Haymarket Square”. (In fondo si potrà ascoltare la canzone di Giorgio Gaber "Il nostro giorno" dedicata alla Festa del Lavoro)
Il 3 maggio gli scioperanti si erano incontrati di fronte alla fabbrica di mietitrici McCormick ed erano stati attaccati senza preavviso dalla polizia di Chicago; l'attacco aveva provocato due morti e molti feriti, e la notizia si era diffusa rapidamente tra gli operai della città, seminando non poca indignazione. Alcuni anarchici locali distribuirono dei volantini che invitavano gli operai ad un presidio ad Haymarket Square per protestare contro il comportamento della polizia.
Il 4 maggio, in Haymarket Square, durante la manifestazione di protesta, fu lanciata una bomba che innescò gli scontri tra lavoratori e polizia nei quali furono uccisi sette agenti e tre lavoratori. In base a questi fatti, vennero condannati a morte e impiccati cinque esponenti del movimento operaio, mentre molti altri furono arrestati.
La provocatoria rappresaglia organizzata dalle autorità contro gli operai di Chicago fu chiamata dai contemporanei "Haymarket affair"; gli imputati stessi sono passati alla storia come "martiri di Chicago" (o di Haymarket)...
Gli avvenimenti verificatisi negli USA in quel mese di maggio del 1886 provocarono ripercussioni enormi in tutto il mondo, e al 1° congresso della IIa Internazionale, nel luglio del 1889 a Parigi, venne adottata una decisione storica:
"Si indice una grande manifestazione internazionale, da tenersi ad una data stabilita oggi, una volta per sempre, perché simultaneamente, in tutti i paesi e in tutte le città, in questo giorno stabilito i lavoratori presentino alle autorità le loro rivendicazioni: la limitazione, per legge, della giornata lavorativa ad otto ore, nonché l'adempimento di tutte le altre deliberazioni del congresso internazionale ...".
Da quel momento il 1° Maggio è divenuto la Festa dei Lavoratori.

 

Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.