Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

5mag/20Off

Accadde oggi: arrestati Sacco e Vanzetti

05 maggio

1921 - Sono arrestati su un tram a Brockton, vicino a Boston, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti con addosso alcuni volantini anarchici e una pistola. Verranno accusati di aver ucciso alcuni giorni prima, durante una rapina in un calzaturificio, il cassiere e una guardia, anche se non esisteva la minima prova della loro responsabilità.
Nonostante la grande mobilitazione in loro difesa anche a livello internazionale, verrano condannati a morte e giustiziati sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927.
(In fondo potrai vedere un filmato in cui scorrono immagini d'epoca accompagnate da una canzone del cantautore folk Woodie Guthrie)
Nel processo come giudice fu scelto un certo Trayer, il quale dichiarò pubblicamente che gli italiani erano dei bastardi e i "rossi" e gli anarchici delle carogne. Pubblico accusatore fu un certo Katzmann il quale desiderava solo far dimenticare le sue origini tedesche dimostrando che odiava gli stranieri. La giuria fu formata con i più ricchi e sfegatati reazionari della città. Il presidente della giuria prima che iniziasse il processo dichiarò: « Quei maledetti dovrebbero esser impiccati ».
Più di venti testimoni italiani giurarono che alla stessa ora della rapina Vanzetti stava vendendo ad essi delle anguille ma non furono creduti; anzi furono presi in giro e derisi perché parlavano male l’inglese. Venne ignorata la testimonianza di una persona che aveva visto gli assassini mentre le sparavano e che escluse che fossero i due italiani. Pure ignorata fu la testimonianza di un impiegato al consolato italiano di Boston il quale dichiarò che al momento del delitto Sacco si trovava nel suo ufficio.
L’esperto che esaminò le armi subito dichiarò che le pallottole non potevano essere state sparate dalla pistola di Sacco. Più tardi però armi e pallottole vennero sostituite con altre in maniera da dimostrare la colpevolezza degli imputati.
Non ci fu niente da fare. Trayer dichiarò: « Se anche non sono colpevoli, vanno condannati lo stesso perché sono nemici delle istituzioni americane ».
Le supreme autorità del Massachusetts rifiutarono di rifare il processo anche quando un portoghese di nome Celestino Madeiros confessò di aver partecipato alla rapina e scagionò i due italiani. Un anno dopo la loro morte un altro delinquente confessò di aver partecipato alla rapina e dichiarò che Vanzetti non c’era. Ormai non c’erano più dubbi: Sacco e Vanzetti erano innocenti; la loro morte era stata una vendetta compiuta in nome della giustizia.
Nel 1977, esattamente 50 anni dopo, Michael Dukakis, governatore del Massachusetts, emanò un proclama che assolveva i due uomini dal crimine, dicendo: "Io dichiaro che ogni stigma ed ogni onta vengano per sempre cancellati dai nomi di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti".

Su Sacco e Vanzetti è stato girato un film di Giuliano Montaldo nel 1971 e sono state incise diverse canzoni tra cui quelle di Joan Baez su musica di Ennio Morricone, come colonna sonora del film, una di Francesco De Gregori e Giovanna Marini e un intero Lp di Woodie Guthrie di cui è possibile qui ascoltare "Two good men".

 

Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.