Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

30giu/19Off

Accadde oggi: muore Luciano Manara

30 giugno

Luciano Manara partecipò valorosamente alle Cinque Giornate di Milano capeggiando l’operazione che portò alla conquista di Porta Tosa e alla Prima guerra d’indipendenza italiana con un gruppo di volontari da lui stesso organizzato.
Al ritorno degli Austriaci si rifugiò in Piemonte dove fu messo a capo di un corpo di bersaglieri con cui combatté sul Po e a La Cava in provincia di Pavia.
Partecipò alla difesa della Repubblica Romana e fu nominato capo di Stato Maggiore da Garibaldi. Morì nello scontro di Villa Spada il 30 giugno, quando aveva soltanto 24 anni.
(In fondo si potranno vedere immagini d’epoca della Repubblica Romana accompagnate dal canto antipapista “Se il Papa è andato via” di Goffredo Mameli)
La Repubblica Romana del 1849 (nota anche con la denominazione di Seconda Repubblica Romana, per non confonderla con quella di epoca napoleonica) fu uno stato sorto a seguito di una rivolta liberale che nei territori dello Stato pontificio estromise Papa Pio IX dai suoi poteri temporali. Fu governata da un triumvirato composto da Carlo Armellini, Giuseppe Mazzini ed Aurelio Saffi.
La piccola repubblica, nata nel contesto dei grandi moti del 1848 che coinvolsero tutta Europa, ebbe come quest’ultimi vita breve (5 mesi, dal 9 febbraio al 4 luglio), a causa dell’intervento della Francia di Napoleone III che per convenienza politica ristabilì l’ordinamento pontificio, in deroga ad un articolo della costituzione francese. Tuttavia quella della repubblica romana fu un’esperienza significativa nella storia dell’unificazione italiana, vide l’incontro e il confronto di molte figure di primo piano del Risorgimento accorse da tutta la Penisola, fra cui Giuseppe Garibaldi. In quei pochi mesi Roma passò dalla condizione di stato tra i più arretrati d’Europa a banco di prova di nuove idee democratiche, fondando la sua vita politica e civile su principi (quali, in primis, il suffragio universale maschile, l’abolizione della pena di morte e la libertà di culto) che sarebbero diventate realtà in Europa solo circa un secolo dopo.
Nel corso della difesa della Repubblica Romana morì anche Goffredo Mameli, su un cui testo si basa il canto “Se il Papa è andato via” che potete ascoltare qui sotto mentre scorrono immagini d’epoca della repubblica Romana.

Se il Papa è andato via
buon viaggio e così sia

Non morirem d’affanno
perchè fuggì un tiranno
perchè si ruppe il canapo
che ci legava al pie’

Viva l’Italia e il popolo
e il Papa che va via
se andranno in compagnia
viva anche gli altri re

O popoli fratelli
oppressi da mill’anni
buttate giù i cancelli,
scacciate re e tiranni,
mai più sui troni siedano
imperatori o re


 

 

 

Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.