Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

3lug/19Off

Accadde oggi: nasce Franz Kafka

03 luglio

1883 – Nasce a Praga lo scrittore boemo di lingua tedesca Franz Kafka. E’ stato uno dei massimi scrittori del XX secolo.
Praga era a quei tempi un vivace centro culturale; Kafka strinse amicizia con Franz Werfel e con Max Brod, partecipando alla vita letteraria della città.
Nel 1915 pubblica il suo racconto più famoso “Le Metamorfosi“, storia allucinante di un uomo che, risvegliandosi il mattino nel suo letto, si trova trasformato in un enorme scarafaggio e deve subire, fino alla morte, tutte le umiliazioni della nuova degradante esistenza.
Nel 1910-1920 Kafka completò o abbozzò tutte le opere più importanti, ma non volle pubblicarle: diede disposizione nel testamento che i manoscritti fossero distrutti. L’amico Max Brod, dopo la sua morte avvenuta a Vienna nel 1924 a causa di una tubercolosi, ne curò invece la pubblicazione. (In fondo potrai vedere una trascrizione de “Le Metamorfosi” in un breve film di animazione della filmmaker canadese Caroline Leaf. L’animazione è realizzata disegnando su sabbia sopra una lastra di vetro bianco illuminata da sotto)
Motivo fondamentale dell’opera di Kafka è la colpa e la condanna. I suoi personaggi, colpiti improvvisamente dalla rivelazione di una colpa apparentemente sconosciuta, subiscono il giudizio di potenze Kafka1906_resizedoscure e invincibili, sono esclusi per sempre da un’esistenza libera e felice, che intuiscono realizzata in un’altra dimensione del mondo, in un’altra realtà. Nei personaggi di Kafka è l’immagine dell’uomo alienato dalla moderna società industriale e condannato, in mezzo alla società di massa, a una solitudine atroce.
La vicenda umana è per Kafka incomprensibile e assurda: essa è dominata certo da una legge ma all’uomo non è dato conoscerla, da qui deriva la tragedia in cui l’uomo è immerso. Un meccanismo complesso e inesorabile schiaccia l’uomo, un meccanismo mosso da una logica che non è a misura d’uomo. La vita umana è un susseguirsi di tentativi (conoscere questa logica e questa legge, entrare consapevolmente in questo meccanismo) che si concludono con la sconfitta.
Oltre al racconto “Le Metamorfosi” altre due opere fondamentali di Kafka sono:
Il Processo” – Un romanzo che prende le mosse dall’arresto, un mattino, dell’impiegato di banca Joseph K., al quale non viene comunicata la ragione per la quale è stato arrestato; da qui il vano tentativo del protagonista di comprendere il significato di quello che gli sta accadendo. Questo libro, più di ogni altro, ha saputo indagare il senso della colpa senza causa e senza redenzione tipico dell’Occidente contemporaneo.
Il Castello” – In una gelida sera d’inverno l’agrimensore K. giunge in uno sperduto villaggio dominato da una collina su cui sorge un immenso castello. Qui vi abita il misterioso Conte, governatore e despota di tutto il territorio. K. intende fare delle terre del Conte la sua dimora ed esercitare qui la sua professione: un progetto semplice, ma realizzarlo si rivelerà presto più arduo di qualunque previsione. Il castello del Conte si trasforma infatti per K. nella sede di una mostruosa trappola burocratica che lo stritolerà.

 

Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.