Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

4mar/19Off

Morire con dignita’

Alcuni spunti  tratti dal capitolo ‘Morire con dignità’ del libro “Perché laico” di Stefano Rodotà

  • Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) sono lo strumento inventato per rendere possibile il governo del morire secondo la volontà della persona e rispettando la sua dignità
  • Trovano il loro primo punto di riferimento nella necessità del consenso informato dell’interessato come condizione per la legittimità di qualsiasi intervento che riguardi il suo corpo e la sua salute
  • L’attribuzione alla persona interessata del potere di governare liberamente l’intera propria vita: questa la linea nitidamente tracciata dall’articolo 13 della Costituzione sulla libertà personale e dall’articolo 32 sul diritto alla salute
  • Esplicite conferme di questa linea si trovano nell’articolo 3 della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, dove si afferma che, nell’ambito della biologia e della medicina deve essere rispettato “il consenso libero e informato della persona interessata, secondo le modalità previste dalla legge”
  • La persona interessata può designare un amministratore di sostegno “in previsione della propria futura incapacità” (art. 408)
  • Le direttive anticipate si presentano così come un logico e coerente svolgimento del principio che attribuisce alla persona interessata il potere di governo della propria vita, della quale il morire è parte
  • Il consenso informato è il fondamento dell’autodeterminazione e lo strumento che rende legittimo il rifiuto delle cure
  • I giudici hanno ancorato i loro ragionamenti a una serie amplissima di norme: gli articoli 2, 13 e 32 della Costituzione; la Convenzione sui diritti umani e la biomedicina del Consiglio d’Europa; la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea; la legge del Servizio sanitario nazionale del 1978; gli articoli del codice di deontologia medica.“”
Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.