Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

6set/19Off

Un sollievo non da poco

I Articolo di Michele Serra (Repubblica 6.9.19) ”La nuova ministra degli Interni, Luciana Lamorgese, non è registrata all’anagrafe social.”

“”In quel mondo non ha mai messo piede. No Facebook, no Twitter, no Instagram. Sarà che ci stiamo abituando ad accontentarci di poco, ma sono entusiasta a prescindere di un ministro che per parlare non mulina i polpastrelli ma apre la bocca, e la apre quanto basta per farsi sentire, al massimo, nella stanza accanto; e in occasioni scelte, quando sia opportuno o necessario ampliare il raggio di udibilità, parlerà in Parlamento (lo dice il nome stesso: è fatto apposta per parlare); oppure di fronte a giornalisti e telecamere. È una virtù, la sobrietà mediatica di Lamorgese, tanto più apprezzabile alla luce della delicatezza del suo incarico, che richiede fermezza ma anche tatto, discrezione e, quando occorre, silenzio. Se si pensa a quanto ci ha sfracanato le palle (scusate il latinismo) il suo predecessore, con raffiche quotidiane di pensierini, spiritosaggini, invettive da bar, con il suo team di pretoriani per la comunicazione (una dozzina!
Quanti ne basterebbero per dissodare a mani nude un paio di ettari al giorno), viene voglia di appendere il tricolore al davanzale per festeggiare la successione al Viminale come un giorno di liberazione nazionale.
Poi, ovviamente, conterà quanto Lamorgese saprà fare sul campo; quanto lavorerà (e qui non le sarà difficile surclassare Salvini); quali risultati porterà a casa. Ma intanto l’idea che la postazione social dell’ex Capitano spari solamente a nome suo, non più a nome del ministro degli Interni, è di notevole sollievo.“”

Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

I trackback sono disattivati.