Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

7set/190

Accadde oggi: nasce Georges Buffon

7 settembre

1707 – Nasce Georges Louis Leclerc conte di Buffon, biologo, zoologo, saggista e cosmologo francese. Esponente del movimento scientifico legato all’Illuminismo, le sue teorie avrebbero influito sulle generazioni successive di naturalisti, in particolare sugli evoluzionisti Jean-Baptiste Lamarck e Charles Darwin. (In fondo potrai vedere un breve filmato con illustrazioni tratte dall’Histoire naturelle di Buffon)
245938_320_art_R0Divenne intendente del Giardino del re (oggi Jardin des Plantes) a Parigi nel 1739. Eccellente amministratore, lo trasformò in centro di ricerca e in museo, ampliando considerevolmente il parco e facendo piantare alberi di ogni origine. Da quel momento si consacrò completamente alla storia naturale.
La sua “Histoire naturelle, générale et particulière avec la description du Cabinet du Roy“, i cui primi volumi apparvero nel 1749, l’occupò per il resto della sua vita. Buffon ottenne per quest’opera ogni tipo di ricompensa e di onore: venne eletto membro dell’Académie française nel 1753. Il testo ebbe un successo mondiale e fu tradotto in moltissime lingue, un successo editoriale straordinario, anche per i tempi. L’opera divulgò le scienze naturali, l’interesse per la botanica e la zoologia, anche grazie ad uno stile moderno, elegante.
V9XRD00ZQuesta opera si articola in 36 volumi apparsi dal 1749 al 1789, di cui 8 postumi grazie al lavoro di Bernard Lacépède.
Buffon vi incluse tutto il sapere dell’epoca nel campo delle scienze naturali. È in quest’opera che Buffon rilevò le somiglianze tra l’uomo e la scimmia e la possibilità di una genealogia comune.
Nella “Histoire naturelle de l’homme” e in altri scritti sostenne l’unità della specie umana posta in dubbio da vari contemporanei che tendevano a fare di ogni razza una specie distinta.
L’attenzione che Buffon accordava all’anatomia interna lo pone tra gli iniziatori dell’anatomia comparativa. L’interno, negli esseri viventi, è il fondo del disegno della natura scrive Buffon nei “Quadrupèdes“.
L9XRD00ZIn “Les époques de la nature“, supplemento pubblicato nel 1778, Buffon trattò le origini del sistema solare, ipotizzando che i pianeti fossero stati creati da comete entrate in collisione con il Sole. Suggeriva anche che l’età della Terra dovesse essere ben maggiore dei 6000 anni proclamati dalla Chiesa. Basandosi sul tasso di raffreddamento del ferro, calcolava che l’età della Terra fosse di 75.000 anni e che la causa più importante delle sue trasformazioni non fosse stato il diluvio biblico, ma l’insieme di fattori naturali che agiscono lentamente e continuamente, come il calore e l’erosione delle acque. Per questo fu condannato dalla Chiesa cattolica in Francia ed i suoi libri furono bruciati.
Famosi i suoi aforismi ”Lo stile è l’uomo” e “Più conosco gli uomini , più amo le bestie”.

Le illustrazioni sono tratte dall’Histoire Naturelle di Buffon.

 

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

Ancora nessun trackback.