Iniziativa Laica I laici tendono a difendersi, e' ora di attaccare !

15lug/19Off

Cannabis curativa, a fare danno sono i pregiudizi

Articolo di Maurizio Minnucci (Repubblica 12.7.19) “Nessuna autorità scientifica ha mai evidenziato effetti così tossici da vietarne l’uso ai fini terapeutici. Ma in Italia procurarsela è ancora un’impresa difficilissima. Ecco le storie di chi, di fronte a certi muri, deve lottare per il diritto alla cura””

“”È una partita gigantesca. In gioco ci sono interessi e cifre enormi, investimenti di case farmaceutiche e aziende multinazionali, governi ondivaghi che cambiano idea a seconda del voto, pregiudizi difficili da sradicare, regole che mutano attraversando un confine. Ma soprattutto c’è la salute di persone gravemente malate. Nell’intricato labirinto che conduce all’uso curativo della cannabis, possiamo partire da due punti fermi. Primo: nessuna autorità scientifica ha sinora scoperto effetti così tossici o negativi da vietarne l’uso ai fini terapeutici. Punto due: nonostante questo, per i pazienti affetti da gravi patologie, come ad esempio la sclerosi multipla, procurarsi questa sostanza è un’impresa eccezionale. Vediamo perché.
COME FUNZIONA IN ITALIA –

Inserito in: Varie Continua a leggere
14lug/190

Accadde oggi: la Presa della Bastiglia

14 luglio

1789 – Insorti parigini si impossessano della Bastiglia, la prigione-fortezza simbolo dell’ancien régime, e ne liberano i prigionieri. L’avvenimento, sebbene di per sé poco importante (i reclusi trovati all’interno furono pochissimi), assunse comunque una enorme carica simbolica fino a divenire un’icona della Rivoluzione Francese.
La Bastiglia era una piccola fortezza dotata di 8 torri, fatta costruire da Carlo V, tra il 1365 ed il 1383. Come mezzo di difesa non era mai servita a nulla. Dimessa come fortezza ai tempi di Richelieu, venne destinata ad essere una prigione: una prigione un po’ speciale. Nella Bastiglia venivano rinchiusi certi personaggi, in base a speciale ordine del re (lettre de cachet), che dovevano essere fatti sparire con “discrezione”, evitando processi pubblici che avrebbero potuto recare disdoro al clero, alla nobiltà ed alla corte stessa. Per tale motivo simboleggiava l’aspetto più protervo, bieco ed incontrollato dell’assolutismo monarchico; conquistare la Bastiglia significava, per il popolo, abbattere il simbolo della tirannia e dell’ingiustizia.
(In fondo si potrà vedere un filmato della RAI con una ricostruzione di quella giornata)

14lug/19Off

Perche’ il potere ha tolto le parole ai nostri ragazzi

Articolo di GianRico Carofiglio, scrittore, ex magistrato, ex senatore (Repubblica 13.7.19)

“”Un numero enorme di ragazzi non è capace di comprendere un comune testo in lingua italiana. È un’incapacità che certo dipende dalle carenze del sistema scolastico ma che affonda le sue radici in un terreno più vasto. Quello della progressiva perdita di senso del dibattito pubblico, dell’esibito disprezzo che taluni politici e talune forze hanno per la responsabilità connessa con l’uso del linguaggio.
Sembra concretizzarsi nel nostro Paese l’inquietante fenomeno che Humpty Dumpty illustra ad Alice in un passo celebre diAttraverso lo specchio.
«Quando io uso una parola» disse Humpty Dumpty in tono alquanto sprezzante, «questa significa esattamente quello che decido io… né più né meno».
«Bisogna vedere» disse Alice «se lei può dare tanti significati diversi alle parole».
«Bisogna vedere» disse Humpty Dumpty «chi è che comanda… è tutto qua».
Quando si ha a che fare con le parole — dice l’interlocutore di Alice — una cosa sola importa: chi comanda, chi è il padrone.

13lug/19Off

Scala Allport: quanto pericolosi sono i discorsi d’odio

Articolo di Annamaria Testa (dal suo sito nuovoeutile.it 8.7.19) “La scala Allport serve per valutare il grado di pregiudizio e discriminazione esistente all’interno di un gruppo sociale o di una comunità. La concepisce nel 1954 lo psicologo cognitivista americano Gordon Allport, autore del seminale Nature of prejudice. Allport è un vero pioniere (per dire: tra i suoi allievi c’è anche Stanley Milgram. Quello del famosissimo e raggelante Esperimento di Milgram sull’obbedienza all’autorità).”

“”I 5 LIVELLI DELLA SCALA ALLPORT. Ve li racconto in sintesi perché conoscerli e saperli identificare, in questi tempi ruvidi e ostili, può tornare utile assai.
Mi toccherà usare un sacco di virgolette, perché la percezione della “diversità” e dell’”inferiorità” (e la discriminazione che ne consegue) sono, oltre che odiose, fluttuanti, arbitrarie e soggettive. E infatti vi prego di ricordare che ciascuno di noi è, potenzialmente, il “diverso” e l’”inferiore” (o, per dirla con De Crescenzo, il meridionale) di qualcun altro.
RAPPRESENTAZIONI NEGATIVE E DISCORSI D’ODIO. Dunque, eccoci al primo livello della Scala Allport. Il quale riguarda le rappresentazioni negative (antilocution) che un qualsiasi gruppo (ingroup) dà di coloro che sono giudicati “diversi” (outgroup).
A questo livello stiamo parlando di uso di stereotipi, maldicenza, ridicolizzazione, discredito, discorsi d’odio.

13lug/190

Accadde oggi: l’Affaire Dreyfus

13 luglio

1906 – La Corte di Cassazione francese annulla la sentenza di condanna del Capitano Alfred Dreyfus e lo reintegra nell’esercito col grado di maggiore, attribuendogli anche la croce di cavaliere della Legione d’onore.
Si conclude così l’Affaire Dreyfus, iniziato il 15 ottobre 1894 con il suo arresto per alto tradimento, un caso giudiziario venato di antisemitismo che aveva diviso la Francia tra colpevolisti e innocentisti. (In fondo potrai vedere alcuni quadri dal film “L’Affaire Dreyfus” del 1899 del padre del cinema Georges Méliès)

13lug/19Off

Lettera aperta degli scienziati sul clima

Articolo di Roberto Buizza (sbilanciamoci.it 12.7.19) “Oltre 270 climatologi, fisici, ricercatori hanno inviato una lettera alle più alte istituzioni italiane per chiedere che anche l’Italia segua l’esempio di molti paesi europei, e decida di agire sui processi produttivi e di trasporto, trasformando l’economia in modo da raggiungere il traguardo di zero emissioni nette di gas serra entro il 2050.”

Al Presidente della Repubblica Al Presidente del Senato Al Presidente della Camera dei Deputati Al Presidente del Consiglio dei Ministri (7 luglio 2019)

IL RISCALDAMENTO GLOBALE È DI ORIGINE ANTROPICA

“”È urgente e fondamentale affrontare e risolvere il problema dei cambiamenti climatici. Chiediamo che l’Italia segua l’esempio di molti paesi Europei, e decida di agire sui processi produttivi ed il trasporto, trasformando l’economia in modo da raggiungere il traguardo di‘zero emissioni nette di gas serra’ entro il 2050. Tale risultato deve essere raggiunto per i seguenti motivi:
a) Dati osservati provenienti da una pluralità di fonti dicono che il sistema Terra è oggi sottoposto a variazioni climatiche molto marcate che stanno avvenendo su scale di tempo estremamente brevi;
b) Le osservazioni indicano chiaramente che le concentrazioni di gas serra in atmosfera,quali l’anidride carbonica e il metano, sono in continua crescita, soprattutto a partire dagli anni successivi alla seconda guerra mondiale, in seguito ad un utilizzo sempre più massiccio di combustibili fossili e al crescente diffondersi di alcune pratiche agricole, quali gli allevamenti intensivi;

12lug/190

Accadde oggi: nasce Pablo Neruda

12 luglio

1904 – Nasce a Parral in Cile il grande poeta Pablo Neruda. Di famiglia modesta, trascorse l’infanzia nel malinconico e selvaggio sud del Cile, dove il padre era ferroviere. Il giovane Neruda dimostrò un interesse per la scrittura e la letteratura, avversato dal padre ma incoraggiato dalla futura vincitrice del Premio Nobel Gabriela Mistral, che fu sua insegnante durante il periodo di formazione scolastica.
Nel 1924 il suo “Viente poemas de amor y una canción desesperada” divenne un best-seller facendolo diventare uno dei più noti e giovani poeti latinoamericani.
(Di questa opera potrai ascoltare in fondo il Poema 20 recitato dallo stesso Neruda mentre scorrono immagini del poeta)

11lug/19Off

Tremila persone come Vincent Lambert in Italia

Intervista a Marialaura Cattinari di Jacopo Storni (Corriere 8.7.19) “Nel nostro Paese tanti sono i ricoverati in stato vegetativo. L’appello delle associazioni: «Andate all’anagrafe per dichiarare le vostre disposizioni anticipate di trattamento»

“”Tremila persone in stato vegetativo. Sono i pazienti che, in Italia, si trovano ad affrontare la stessa situazione di Vincent Lambert, l’uomo tetraplegico in stato vegetativo da oltre dieci anni diventato simbolo del dibattito sul fine vita in Francia. In Italia sono tantissime le persone in queste condizioni, spesso da anni. Vivono (o sopravvivono) negli ospedali, nelle Rsa, talvolta nelle loro case, assistiti dai familiari che soffrono questa condizione di incoscienza e inconsapevolezza dei propri cari (ma che sperano che un giorno possano risvegliarsi). La condizione è un’incoscienza dovuta a una grave menomazione degli emisferi celebrali. Il paziente può avere riflessi come movimenti degli occhi, ma senza alcuna consapevolezza di ciò che sta attorno a lui. «In Italia – ha spiegato Marialaura Cattinari, presidente dell’associazione Libera Uscita, associazione che ha come scopo la promozione del diritto al fine vita – sono così tanti i casi di pazienti in stato vegetativo perché la nostra medicina e i nostri medici finora non hanno mai preso in considerazione di procedere al distacco delle cure».

11lug/19Off

Aborto e matrimoni omosex in Irlanda del Nord, un voto storico all’ombra della Brexit

Articolo di Enrico Terrinoni (manifesto 11.7.19) “Westminster approva l’emendamento laburista che estende a Belfast le leggi britanniche, anche in materia di diritti civili. Il provvedimento entrerà in vigore entro tre mesi, quando Johnson promette il divorzio”

“”Per mesi il parlamento inglese si è avvitato sulla questione della Brexit, riservando alla vicina isola soltanto lo spazio di discussione sul confine tra le due Irlande. Nella seduta di martedì, invece, su input di un deputato laburista, una larghissima maggioranza di deputati di Westminster si è espressa positivamente sull’estensione all’Irlanda del Nord del diritto all’aborto e dei matrimoni tra persone dello stesso sesso. In assenza oramai da più di due anni a Belfast, di un governo misto in grado di legiferare su queste materie, per la gioia delle comunità Lgbt e degli attivisti per i diritti delle donne Londra ha scelto di prendere la palla al balzo e di sostituirsi alla latitante autorità nordirlandese. L’Irlanda del Nord vive infatti il paradosso di essere sì parte del Regno Unito, e in quanto tale soggetta alle leggi britanniche, ma non per le materie relative alla devolution; e tra queste c’è la legislazione sui diritti civili.

11lug/190

Accadde oggi: ucciso Giorgio Ambrosoli

11 luglio

1979 – Muore l’avvocato milanese Giorgio Ambrosoli, esperto in liquidazioni coatte amministrative. Viene assassinato da un sicario ingaggiato dal banchiere siciliano Michele Sindona, sulle cui attività aveva ricevuto incarico di indagare.
Ambrosoli era stato nominato, dal Governatore della Banca d’Italia Guido Carli, commissario liquidatore della Banca Privata Italiana di Sindona e, in questo incarico, aveva assunto la direzione della banca e si era trovato ad esaminare tutta la trama delle articolatissime operazioni che il finanziere siciliano aveva intessuto. Nel corso dell’analisi svolta dall’avvocato emersero le gravi irregolarità di cui la banca si era macchiata e le numerose falsità nelle scritturazioni contabili. (In fondo potrai vedere un interessante documentario della RAI, diviso in due parti, sul delitto Ambrosoli)